Ci sarebbe un italiano contagiato tra i passeggeri della Diamond Princess, la nave da crociera in quarantena in Giappone, ancorata al largo di Yokohama. Lo ha rivelato Stefano Verrecchia, capo dell’Unità di crisi della Farnesina, ad Agorà su Raitre: «Sembrerebbe che c’è un nostro connazionale che è però partito con il volo americano perché è residente in America, sposato con una donna americana, quindi in quota americana sostanzialmente, che potrebbe essere tra i contagiati. Aspettiamo ancora delle conferme. Però sarebbe il primo caso di un italiano comunque già in volo per l’America. Nei connazionali di cui ci dobbiamo occupare noi non risulta al momento alcun contagiato».

coronavirus egitto

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il presidente della Cina sapeva dell’epidemia prima dell’annuncio pubblico.

Infatti, gli Stati Uniti d’America hanno cominciato ad evacuare i propri connazionali dalla nave e uno dei vuoli charter è già atterrato in California, alla Travis Air Force Base. Sulla nave, però, restano circa 380 americani. In totale, tra quelli evacuati, ci sarebbero 14 statunitensi risultati positivi al coronavirus, stando a quanto comunicato in una nota congiunta del Dipartimento di Stato e di quello della Sanità: «Queste persone – si legge in una nota – sono state trasferite in modo rapido e sicuro in un’area di contenimento a bordo dell’aereo, secondo i protocolli standard».

Dalla Cina, infine, il nuovo bilancio: i casi di contagio sono saliti a 70.458, mentre i morti a 1.770. Nelle ultime 24 ore, come reso noto dalle autorità sanitarie cinesi, si sono registrati 2.048 nuovi casi e 105 decessi. Da rimarcare che il numero delle vittime è sceso rispetto a sabato scorso, mentre quello dei nuovi contagi è leggermente aumentato, visto che ieri sono stati circa 2mila.