Bisogna radersi la barba durante un’epidemia? Beh, sì stando a un documento dei Centers for Disease Control and Prevention of the United States (CDC) che, nelle ultime ore, sta rimbalzano in numerosi media britannici e americani, tra cui CNN, Daily Mail e The Verge.

A tal proposito, di seguito un’infografica che recensisce 36 diversi stili di barba e baffi a seconda della loro compatibilità con l’uso della mascherina protettiva che, ricordiamo, ha una vera efficacia solo in caso di contagio da coronavirus (o da altro tipo di virus) o negli ospedali se usata dalle autorità sanitarie. In totale, solo 12 stili non impediscono alle mascherine di svolgere il proprio lavoro come si deve:

In linea generale, il CDC ritiene adeguati tutti gli stili in cui i peli non sporgono dai bordi delle mascherine protettive, annullando di fatto la loro efficacia. C’è, comunque, un’importante precisazione da fare: il documento sulle barbe e i baffi risale al 2017, quindi non è stato appositamente creato per l’epidemia attuale di coronavirus.

Molto probabilmente, si legge su Maxi-Sciences.com, il grafico è emerso dopo che un alto funzionario del CDC ha avvertito che non si tratta più di «se ma di quando» il coronavirus si sarebbe diffuso negli Stati Uniti d’America, come riportato anche dal Daily Mail.

Ora, la prova che queste raccomandazioni possano ancora rivelarsi significative deriva anche da quanto pubblicato il 26 febbraio scorso dal Journal de Montréal, giornale canadese, secondo cui l’uso della barba è stato proibito agli operatori sanitari del Quebec.

«La direzione generale dell’Università, della medicina, dell’assistenza infermieristica e farmaceutica desidera ricordare che gli operatori sanitari, compresi i medici, devono sempre radersi durante questa epidemia per indossare efficacemente le maschere protettive. È in gioco la sicurezza di tutto il team sanitario», si legge in una nota del Ministro della sanità e dei servizi sociali. Situazione simile anche in Gran Bretagna, dove ai dipendenti del Sistema Sanitario Nazionale è stato ordinato di radersi per prevenire la diffusione del virus.