La parola alla difesa. Sì, dopo l’eliminazione di Salvo Veneziano dal Grande Fratello VIP per frasi sessiste nei riguardi di Elisa De Panici e Paola Di Benedetto, e dopo le dichiarazioni della moglie Giusy Merendino, è il turno del diretto interessato.

Raggiunto da Valerio Staffelli in un hotel di Roma per la consegna del Tapiro d’oro, in un servizio andato in onda ieri, martedì 14 gennaio, su Striscia La Notizia il siracusano ha provato a giustificarsi così: «La parola pscannare’ viene interpretata come un atto violento. Noi siculi usiamo questa parola quando qualcuno ci piace, in senso buono. Io sono il primo che combatte contro qualsiasi tipo di violenza. Chiedo scusa a tutti, anche alla mia famiglia. Ho voluto fare il pagliaccetto, volevo far ridere. Mi spiace che la mia famiglia abbia subito minacce, soprattutto mia figlia. Nella mia ironia ho fatto uno sbaglio dicendo alcune frasi che potevano sembrare aggressive, ma invece nel mio dialetto siciliano significano passione, cuore e amore».

Staffelli ha anche chiesto a Salvo Veneziano se sia necessario pensare alla squalifica anche per gli altri ex co-inquilini della Casa che non hanno reagito alle sue parole, ovvero Patrick Ray Pugliese, Pasquale Laricchia e Sergio Volpini: «Ho sbagliato io, la colpa è solo mia e basta. Volevo prendere un tapro per qualcun altro e non per questo ma… viva Mediaset».

Il servizio su Twitter: