La rivista “Voci Fraterne” compie 100 anni e gli ex allievi dell’Istituto Don Bosco, tra cui anche quelli dell’Istituto Don Bosco  di Palermo, celebrano questo importante traguardo per essere “buona stampa” e per continuare a promuovere la libertà e il rispetto dei valori irrinunciabili di vita, famiglia e educazione.

La rivista è apparsa per la prima volta nel giugno del 1920 ed è diventata un importante strumento per diffondere non solo notizie relative alle attività nei centri locali diffusi in tutta Italia, ma soprattutto per fornire alla società spunti di formazione permanente tanto amati da Don Bosco e tanto raccomandati ai suoi figli che hanno operato, negli anni, come “buoni cristiani e onesti cittadini”. Il patrimonio di “Voci Fraterne” – con all’attivo circa mille numeri e oltre 20mila pagine – sarà al centro di un evento dedicato venerdì 8 novembre, dalle ore 10 in poi, nella sala della Regina di Palazzo Montecitorio, a Roma.  Ci saranno anche i rappresentanti dell’Istituto Salesiano Don Bosco Villa Ranchibile.

Aprirà l’appuntamento la prolusione sulla comunicazione nel pensiero di Papa Francesco di Andrea Tornielli, che parteciperà anche alla successiva tavola rotonda sullo stato di fatto e sul futuro della stampa cattolica insieme a Vania De Luca, Vincenzo Morgante e Carlo Verna. Le conclusioni saranno affidate a don Bruno Ferrero. Ospite della giornata di approfondimento sarà Marcello Cirillo, già nei panni di Don Bosco nel musical a lui dedicato. L’attore leggerà brani di Don Bosco. L’evento, infine, sarà condotto dal mazzarinese  Valerio Martorana, direttore della rivista dal 2013.

Andrea Tornielli attualmente ricopre l’incarico di direttore editoriale del Dicastero per la comunicazione presso la Santa Sede; Carlo Verna è il presidente nazionale dell’ordine dei giornalisti;  Vania De Luca è la presidente nazionale dell’Unione Cattolica Stampa Italiana; Vincenzo Morgante è direttore di Tv2000 e di Radio InBlu; don Bruno Ferrero è il direttore del Bollettino Salesiano.