Mentre in Cina l’epidemia di coronavirus si fa sempre più preoccupante, sconfinando anche altrove, il video che mostra una donna cinese che mangia un pipistrello in un ristorante elegante sta facendo il giro del mondo, soprattutto in relazione al fatto che si ritiene che il virus provenga proprio da questi mammiferi volatili.

Come riportato sul Daily Mail, il nuovo ceppo di coronavirus, emerso nella città di Wuhan – dove gli abitanti sono oltre 11 milioni di abitanti – il mese scorso, ha ucciso almeno 25 persone e ne ha contagiate oltre 800. Inoltre, sono salite a cinque le città in quarantena in Cina: oltre a Wuhan, Xiantao, Ezhou, Huanggang e Chibi.

Il virus, al momento, è poco compreso dagli scienziati. Si sa che può causare una polmonite virale con conseguenze anche letali nei soggetti più deboli: donne in gravidanza, bambini, anziani. Gli esperti, inoltre, come accennato poco su, temono che il virus potrebbe essersi diffuso dai serpenti o dai pipistrelli.

Sempre come riportato sul tabloid britannico, un importante virologo cinese, che contribuì ad affrontare l’epidemia di SARS in Asia nel 2003, ha avvertito che questo nuovo ceppo di coronavirus potrebbe portare a un focolaio almeno dieci volte peggiore della crisi sanitaria di allora.

Tornando ai pipistrelli, sono usati nella medicina tradizionale cinese per trattare diverse malattie, tra cui tosse, malaria e gonorrea. Si ritiene, inoltre, che le feci di questo mammifero siano in grado di curare le malattie degli occhi, come riportato nel Compendio di Materia Medica, volume di erbologia cinese scritto da Li Shizhen durante la dinastia Ming (la sua prima bozza fu completata nel 1578).

Per quanto concerne il video della donna con il pipistrello al ristorante, è stato condiviso da Apple Daily, un magazine con sede a Hong Kong. La donna, vestita alla moda, mordicchia una delle ali del mammifero e un uomo le dice: «Mangia la carne! Non mangiare la pelle».

Si ritiene che il pipistello provenga da una grande pentola con la zuppa presente al centro del tavolo. Un secondo video, condiviso su Twitter da blogger cinese Chen Qiushi, mostra un pipistrello cotto in una grande ciotola di brodo.

Entrambi i video, comunque, non sono stati verificato ma sono stati ripresi da molte testate nazionali (come il Messaggero) e internazionali, e il Daily Mail ha contattato il blogger per avere un commento.

Tuttavia, come riportato da Adnkronos, davvero è una specialità della cucina della città di Wuhan la zuppa di pipistrello alla frutta.