Ci sono anche due siciliani, nella selezione che il ct Davide Cassani ha designato per il mondiale di ciclismo su strada, del 29 settembre nello Yorkshire, in Inghilterra. Sono il palermitano Giovanni Visconti e il trentenne originario di Menfi Salvatore Puccio. Manca la punta di diamante del ciclismo siciliano, ovvero Vincenzo Nibali che ha dovuto dare forfait per le condizioni fisiche non adeguate.

Cassani ha comunicato i dieci nomi per la gara di domenica prossima; due sono le riserve e otto i titolari che saranno annunciati nei  prossimi giorni. Quasi certa la partecipazione di Visconti che al suo già importante palmares ha aggiunto la settimana scorsa il prestigioso Giro di Toscana, a testimonianza di uno stato di forma eccellente per il corridore della Bahrein Merida. Quanto a Puccio, il trentenne della Ineos se la dovrà vedere con gli altri otto (più Visconti) selezionati, tra i quali brilla Matteo Trentin che ieri ha vinto il Trofeo Matteotti, ultima gara premondiale. Ecco i dieci convocati: Alberto Bettiol (Ef Education First); Davide Cimolai (Israel Cycling Academy); Sonny Colbrelli (Baharain – Merida); Davide Formolo (Bora-Hansgrohe);Gianni Moscon (Team Ineos); Salvatore Puccio (Team Ineos); Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy); Matteo Trentin (Mitchelton-Scott); Diego Ulissi (Uae Team Emirates); Giovanni Visconti (Neri Sottoli Selle Italia).

Puccio nel 2002 si è trasferito in Umbria; è professionista dal 2012 e nel 2013 ha indossato, per un giorno, la maglia rosa al Giro d’Italia per la vittoria della sua squadra in una tappa a cronometro. Nel 2017 è stato titolare della Nazionale al Mondiale di Bergen, in Norvegia, dove giunse ottantottesimo.
La Nazionale indosserà la maglia azzurra con la scritta “Non mollare fino alla fine”, in omaggio a Felice Gimondi, il campione morto il 16 agosto scorso, a Giardini Naxos e che proprio il 29 settembre avrebbe festeggiato i 77 anni.