La Procura di Messina non disporrà l’autopsia su Felice Gimondi, ex campione italiano di ciclismo morto ieri per un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos.

I magistrati, dopo il rapporto del medico legale che ha eseguito l’esame esterno del corpo che ha accertato la causa naturale del decesso, starebbero per firmare il nulla osta della restituzione ai familiari della salma, che si trova nell’obitorio dell’ospedale ‘Sirina’ di Taormina.

Gimondi avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 26 settembre.

Vano ogni tentativo di soccorso da parte dei bagnini, che hanno assistito al malore in acqua, e del 118.