L'ipotesi di reato è omicidio del consenziente

Giovane morto in spiaggia agrigentina, indagato amico minorenne

Ora l'ipotesi è che a sparare non sia stato La Mendola ma un suo amico, minorenne, che si trovava in spiaggia con lui e che è indagato. Per il giovane viene ipotizzato il reato di "omicidio del consenziente": avrebbe aiutato l'amico ad uccidersi.

Lo ha stabilito l’autopsia

Il bengalese trovato morto nel maneggio ha una ferita al torace

Ferita al torace. Questa la causa della morte di Solim Ullah, cittadino bengalese di 46 anni trovato morto la mattina del 9 agosto scorso in un maneggio di Cardillo. Lo ha stabilito l’autopsia eseguita dalla professoressa Antonietta Argo del policlinico di Palermo.

Gli accertamenti medico-legali continueranno anche per il 5 agosto

Studente marsalese carbonizzato a Pisa, prelevati tessuti durante esame autoptico

I medici legali hanno prelevato tessuti per analizzarli e cercare eventuali tracce, utili non solo per determinare la causa della morte ma anche per contribuire a indirizzare le indagini dei carabinieri e della procura che ha aperto, al momento contro ignoti, un fascicolo per istigazione al suicidio.

Ancora da accertare la causa del decesso

Giovane trovato morto a Capo Gallo, disposta l’autopsia

È stata disposta l’autopsia sul giovane polacco di 23 anni trovato senza vita in una zona impervia a Capo Gallo a Palermo. Il giovane era sull’Isola per una vacanza e aveva deciso di fare un’escursione a Capo Gallo, dov’era arrivato a bordo di uno scooter preso a noleggio.

Dopo l'autopsia

Allevatore ucciso nell’Ennese, l’inchiesta si allarga

Con il deposito delle analisi scientifiche sui reperti biologici e le altre tracce rilevate sul corpo dell'allevatore, sulla scena del delitto e sull'auto dell'uomo, la squadra mobile di Enna, diretta da Vincenzo Perta, sembra stia valutando, oltre alla pista del contrasto tra allevatori, anche altre ipotesi.