Per i residenti del centro storico di Palermo e i commercianti vivere tra i vicoli di via Roma, via Maqueda e Corso Vittorio Emanuele è diventato difficile.

Continui i furti con tanto di sfondamento delle vetrine. L’ultimo colpo al tabacchi di Corso Vittorio Emanuele. I ladri hanno sfondato l’ingresso e portato via merce ancora da quantificare.

Ma crescono in modo esponenziale anche le rapine ai passanti.

Giovani armati di coltello fermano i passanti e portano via cellulari e soldi. Piazza Garraffello, piazza San Domenico in pieno centro sono le zone preferite dove i rapinatori entrano in azione.

Seguono le vittime e poi entrano in azione. Uno dei commercianti ha lanciato su Facebook l’allarme. “Sono stanco di fare finta di niente; del mio pestaggio sotto casa ovvero 100 metri sotto piazza Garraffello, del mio amico a cui hanno puntato il coltello alla gola a piazza San Domenico, all’altro mio amico a cui hanno sempre puntato un coltello sempre a piazza San Domenico ( ma lui è un militare e anche grosso e li ha pestati come si meritavano!!!) e adesso di nuovo sotto casa, il tabacchi sfondato e derubato.

E poi ancora e ancora e ancora… Ma a voi forze dell’ordine ci vuole assai a fare 1+1= tutto quello che state restringendo dentro la Vucciria si sta spostando in tutto il suo perimetro?! — presso Piazza Marina”.