Riorganizzazione interna dei processi produttivi e più efficienza dai settori chiave, come officina, movimento, commerciale, car e bike sharing.  Con questi presupposti, continua senza sosta il piano di ammodernamento di Amat, l’azienda di trasporto pubblico palermitano, secondo il programma di interventi e di revisione delle attività aziendali stabilito dall’amministratore unico Michele Cimino.

“Si tratta di un processo di innovazione che, in condivisione con i sindacati – afferma Cimino – ha come obiettivo quello di rendere la gestione delle attività di Amat più snella e in linea con le istanze avanzate dai cittadini, che chiedono all’azienda uno scatto di efficienza del servizio di trasporto”.

Intanto “I progetti per le tre nuove linee del Tram procedono spediti, entro il 20 settembre sarà presentato il progetto esecutivo e per l’appalto Eds della manutenzione del tram, che scade a fine dicembre 2019, il Comune ha assicurato che nel bando per la nuova gara sarà inserita la clausola di salvaguardia che tutela i lavoratori metalmeccanici impegnati”.