Domenica 12 Giugno presso l’Oratorio di S.Mercurio, secondo appuntamento con la rassegna concertistica ARCHItetture che il Conservatorio di Palermo organizza insieme all’Associazione Amici dei Musei Siciliani e coordinata da Elena Ponzoni, docente di Quartetto e Musica di Insieme per Archi, i cui allievi saranno protagonisti della manifestazione.

I sei appuntamenti che formano il programma di quest’anno vogliono collegarsi a due temi particolarmente attuali e spesso tra essi drammaticamente connessi: guerra e migrazioni, qui declinate da un punto di vista “musicale”, indagando il contributo dato dagli autori e dalla musica alla narrazione di questi eventi.

“Discendenze dirette” è il titolo dato al concerto ed esplora i legami esistenti tra le prime opere di Beethoven e quelle della maturità di Haydn, un confronto attraverso cui si percepisce esattamente quale linea di derivazione diretta ci sia stata tra questi due autori, particolarmente per il genere del quartetto.

Programma:

Ludwig van Beethoven
Quartetto op.18 n.5 in La maggiore
Quartetto Sator: Irene Piazza, Salvatore Imbesi violini Francesco Paolo Morello viola
Gabriele Maria Ferrante violoncello

Franz Joseph Haydn
Quartetto op.77 n.1 in Sol maggiore
Gabriele Bargione, Mirko D’Anna violini Antonia Sutera viola Emanuele Ridulfo violoncello

Oratorio di S.Mercurio 12 giugno, h.19,00 ingresso libero