Gli assistenti agli studenti disabili delle scuole superiori della provincia di Palermo stanno occupando l’atrio dell’Ars. Protestano contro i licenziamenti sanciti dall’articolo 10 della Finanziaria bis e chiedono di incontrare dai gruppi parlamentari del Pd e del Movimento 5 Stelle, firmatari di questo provvedimento.

L’articolo 10, prevede infatti che, per ridurre i costi, il servizio di assistenza igienico-sanitaria sia svolto dal personale Ata, cioè i bidelli, dopo un apposito corso di formazione di 16 ore.

“Oggi – spiega Giorgia Geraci, delegata sindacale Slai Cobas – siamo stati convocati da Maria Luisa Altomonte, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, che ci ha comunicato che a luglio partiranno i corsi di formazione per i collaboratori scolastici che prenderanno. Noi riteniamo che questi corsi non potranno garantire l assistenza adeguata poiché gli Ata sono pochi e già oberati di mansioni”.

Gli assistenti agli studenti disabili hanno oggi stesso sentito anche il capo di gabinetto della Prefettura per sollecitare la convocazione  tavolo di emergenza sul loro caso.