I carabinieri hanno arrestato Giacomo Romeo, 40 anni, magazziniere incensurato, per detenzione abusiva di armi e lesioni personali colpose.

Ieri pomeriggio a Carini mentre maneggiava all’interno della sua abitazione una doppietta con regolare matricola, ma detenuta illegalmente, faceva partire accidentalmente un colpo ferendo il nipote di soli quattro anni, che riportava ferite gravi all’addome, e la madre del piccolo, A. e., 30enne, casalinga, che riportava una grave ferita alla gamba destra e la figlia. Anche Romeo riportava una lievissima ferita alla gamba sinistra.

I primi due feriti viste le gravità, sono stati trasportati in ambulanza presso l’ospedale Villa Sofia di Palermo per essere sottoposti ad intervento chirurgico, dove sono tuttora in osservazione e solo il minore ha la prognosi riservata.

Il fucile è stato sequestrato per accertarne la provenienza e per i successivi esami balistici che saranno eseguiti dal R.I.S. Carabinieri di Messina. Romeo su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato rinchiuso in carcere.