Verrà recuperato il Parco Tindari che si trova nel quartiere di Borgo Nuovo a Palermo. Su proposta del capo area del settore Servizi alla Città, Domenico Musacchia, condivisa dal vice sindaco e assessore al Verde ed al Decoro Urbano, Fabio Giambrone, è stata approvata, nel corso della riunione di giunta dell’11 giugno scorso, la delibera che ha per oggetto la “partecipazione al 9° censimento “I luoghi del cuore” – bando per la selezione degli interventi, promossi dal FAI, Fondo Ambiente Italiano al fine di valorizzare il “Parco Tindari”. La delibera autorizza il cofinanziamento degli interventi di riqualificazione previsti e l’approvazione del progetto delle opere da realizzare.

“E’ intenzione dell’Amministrazione comunale – si legge nella delibera – di partecipare al 9° censimento al fine di valorizzare il Parco Tindari e iniziare un virtuoso processo di riqualificazione e fruizione pubblica del bene, per restituire alla cittadinanza un polmone verde attualmente non utilizzato”.

“L’obiettivo principale – si legge ancora – è quello di strutturare un progetto di “messa in rete” o “messa a sistema” delle numerose aree verdi esistenti nel quartiere Borgo Nuovo per genesi, tipologia, identità, destinazione ed utilizzo, attraverso elementi lineari di fruizione, rappresentati per lo più da piste ciclabili, percorsi ciclopedonali, spazi aggregativi e impianti sportivi per il tempo libero”.

Il recupero del Parco Tindari fa parte di una proposta più ampia, che è quella di creare un insieme di eventi, che coinvolgendo le scuole dell’intera Circoscrizione e che possano “rendere Parco Tindari e Borgo Nuovo il quartiere dello sport e della sostenibilità, attraverso l’organizzazione di eventi sportivi. “Una idea – ha dichiarato il Sindaco, Leoluca Orlando – che è allo stesso tempo di promozione della collaborazione fra pubblico e privato e di stimolo della partecipazione. Per accedere al finanziamento e sperare che sia quanto più alto possibile è importante infatti che i cittadini si mobilitino per votare e fare votare. In ogni caso un rinnovato impegno dell’amministrazione per il recupero e la fruizione di questa grande area verde”.

“Gli uffici – ha sottolineato il vice Sindaco, Fabio Giambrone – hanno fatto proprie le proposte elaborate dai cittadini del quartiere, impegnati per il recupero dell’area. Sono state uno stimolo importante e per questo continueremo a lavorare insieme fino al raggiungimento dell’obiettivo della riapertura”.

Le attività proposte prevedono competizioni relative alla raccolta differenziata, accompagnati da momenti formativi, da organizzare nel corso dell’anno che premino le scuole e le classi vincenti con premi da utilizzare su Parco Tindari, da svolgere in occasione della Settimana Europea della Riduzione dei rifiuti e di “Let’s Clean Up Europe”.  Previsti campionati cittadini studenteschi di corsa campestre da organizzare nel Parco coinvolgendo le scuole, gare di mountain bike e tornei sportivi all’interno e tra le scuole che vedano l’evento finale a Parco Tindari.

“Al fine di promuovere le competizioni sportive –   prosegue la delibera –  occorre prioritariamente provvedere alla riqualificazione del Parco Tindari, attraverso un insieme sistematico di opere consistenti nella sistemazione del manto erboso, nel rifacimento dei camminamenti pedonali e ciclabili, nella realizzazione di uno spazio di aggregazione e nella realizzazione dell’illuminazione”.

L’area oggetto di intervento ha una superficie di 11.600 metri quadrati, compresa tra via Pantalica, via Tindari e viale Piazza Armerina. L’importo previsto è pari a oltre 37mila euro, di cui verrà chiesto al FAI il finanziamento di 20mila mentre il cofinanziamento dell’Amministrazione comunale sarà pari a 17 mila euro.