Noi esponenti del MoVimento 5 Stelle al Comune di Palermo abbiamo deciso di predisporre e proporre la mozione di sfiducia al sindaco Orlando. E’ questo l’unico modo per arginare la deriva della città”.

E’ quanto scrivono in una nota Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo.

“La maggioranza (se così ancora si può definire) che sostiene il sindaco, – scrivono i consiglieri comunali grillini – è priva di progetti e di sostanza e si presenta spaccata su qualsiasi argomento. Tutto ciò determina una totale inefficienza amministrativa e manifesta l’esclusiva capacità del sindaco che è quella di fare propaganda e sbandierare idee desuete e inutili per il benessere di Palermo. La città è preda di numerosi problemi ai quali però Orlando e la sua armata Brancaleone non pensano minimamente di trovare soluzioni concrete”.

“Il M5S – conclude la nota – non può farsi complice di questo intollerabile immobilismo e di questa ignobile gestione della cosa pubblica che, giorno dopo giorno, stanno facendo regredire la città. Tra le questioni più urgenti e mai affrontate, figurano: la salvaguardia dell’ambiente; la mobilità; il decentramento amministrativo; il tema dei rifiuti; la conduzione dei beni comuni e chi più ne ha più ne metta. Non è più tempo di sterili chiacchiere: Palermo necessita di una guida attenta e responsabile che guardi al futuro e al funzionamento dei servizi rivolti ai cittadini”.