Poste Italiane fornisce ai cittadini dei “piccoli comuni” le etichette da esporre su citofoni e su cassette domiciliari. L’iniziativa è stata avviata in provincia di Palermo e sono 30 i comuni con meno di 5.000 abitanti coinvolti nella prima fase della campagna, dove i cittadini con cassetta “anonima” hanno ricevuto, nelle scorse settimane, una comunicazione che li invita ad apporre le etichette con il proprio nome e cognome sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale.

Le etichette da utilizzare, a strappo e adesive, sono state incluse gratuitamente nella lettera di avviso. “Può avvenire infatti che – dicono da Poste Italiane – , nonostante l’efficienza del servizio di smistamento della corrispondenza, la consegna finale sia resa oggettivamente impossibile da un piccolo elemento, all’apparenza poco significativo, ma determinante: l’assenza del nome e cognome dei cittadini sul citofono o nella cassetta delle lettere, il che non permette la corretta identificazione del destinatario della corrispondenza”. Poste Italiane ha quindi deciso di donare le etichette per farsi identificare e rendere così più agevole il lavoro quotidiano del portalettere.