Continua senza sosta la lotta di lavoratori e sindacati per salvare i posti di lavoro dell’azienda che si occupa del settore call center, Almaviva Contact. L’allarme nasce dopo che è stato annunciato un consistente taglio dei volumi assegnati per il primo trimestre 2020 da Sky ad Almaviva.

Il 21 Gennaio, le Segreterie Territoriali SLC/FISTEL/UILCOM/UGL Telecomunicazioni hanno organizzato una mobilitazione dei lavoratori con una fiaccolata a sostegno della vertenza Almaviva. Il concentramento è previsto alle 8.30 in piazza Vittorio Veneto, con successivo corteo verso la via Cordova, sede di Almaviva.

Nei giorni scorsi, al tavolo tecnico per  analizzare la situazione occupazionale Almaviva,  i sindacati avevano richiesto interventi strutturali e ammortizzatori sociali e soprattutto misure che favoriscano il rientro dei volumi in Italia con interventi propedeutici alla riduzione dei costi come la defiscalizzazione  Al tavolo avevano reso parte  il sottosegretario al Lavoro, Stanislao di Piazza, il sottosegretario al Mise, Alessandra Todde, l’assessore del Comune di Palermo, Giovanna Marano. Forte preoccupazione per le sorti dei lavoratori e dell’azienda anche da parte del sindco di Palermo che aveva chiesto un nuovo sistema di regole.