Al polo tecnico di via Ausonia a Palermo ennesimi disagi con il crollo del controsoffitto e l’allagamento del primo piano dell’edificio. Il problema si è verificato ieri pomeriggio, a girare la segnalazione i dipendenti in servizio che si sono preoccupati dopo aver visto scattare l’allarme antincendio.

Cosa è accaduto

In pratica si è verificata una grossa perdita di acqua dalle condotte che attraversano il solario del primo piano. La copiosa perdita ha finito per far crollare il controsoffitto. In questo modo l’acqua ha finiti per disperdersi lungo parte del primo piano, invadendo corridoio, un locale e sino ad arrivare nelle scale. L’acqua quindi ha cominciato a scendere sino al piano terra.

La squadra di tecnici

Il capo area del Comune, avvisato di quanto stava accadendo, ha immediatamente messo in moto la squadra di tecnici di pronta reperibilità per provare a risolvere il guasto. Le infiltrazioni di acqua si sono verificate nella Palazzina A. Il polo tecnico del Comune di Palermo raggruppa diversi uffici distaccati che dipendono dall’ente locale.

Ora i conti con il bilancio

Nello scorso mese di maggio si era verificato l’ultimo problema proprio in questa sede comunale. Si guastarono le elettropompe e il capoarea fu costretto ancora una volta a chiudere gli uffici tecnici mandando tutti i lavoratori in smart working. Duro fu l’attacco dei sindacati che parlarono di un Comune inefficiente che non aveva neanche i soldi per poter effettuare questi interventi di riparazione: “Danni incalcolabili per i cittadini, i professionisti e l’edilizia che dovrebbe essere il volano del Pnrr – aveva detto Nicola Scaglione del sindacato Csa-Cisal -. E molti altri uffici vivono situazioni simili e possono andare avanti solo grazie alla buona volontà dei lavoratori, l’ennesima dimostrazione di un Comune ormai allo sbando”.

Non è la prima volta

Non è la prima volta che i dipendenti del Comune di Palermo che lavorano al Polo Tecnico di via Ausonia devono fare i conti con guasti e disservizi. A inizio novembre scorso il Comune aveva chiuso gli uffici per qualche giorno. In quel caso la chiusura fu determinata dall’interruzione della fornitura idrica.

Articoli correlati