La promessa, e l’anello, di matrimonio sul traguardo della Palermo International Half Marathon, la cerimonia nuziale a Crema ad agosto ed il viaggio di nozze nei giorni scorsi sul Kilimangiaro. Lisa Locatelli, vincitrice dell’edizione 2018 dell’ultima tappa del Running Sicily-Coppa Conad, e Luca Somensi coronano il loro sogno d’amore.

La foto con Lisa in lacrime, appena tagliato il traguardo, e Luca in ginocchio con l’anello, ha fatto lo scorso anno il giro del mondo e, adesso, moglie e marito si apprestano a tornare a Mondello per la Palermo International Half Marathon, in programma il prossimo 20 ottobre e valido quest’anno per il titolo italiano assoluto di Maratonina.

“Abbiamo portato la maglia della gara organizzata da Nando Sorbello con noi il giorno delle nozze e l’abbiamo pure portata ai 5.895 metri dell’Uhuru Peak, la vetta più altra del Kilimangiaro – hanno detto Lisa Locatelli e Luca Somensi –  è un sogno realizzato. E’ stata durissimo scalare il Kilimangiaro con temperature di -20°. Sono state 6 ore di estrema fatica in assenza di ossigeno, ma l’emozione vissuta è stata indescrivibile”.

Emozioni che Lisa Locatelli avrà modo di raccontare il prossimo 20 ottobre quando tornerà a Mondello per essere ai nastri di partenza della Palermo International Half Marathon che l’anno scorso vinse con il tempo di 1:31:24.

Intanto  fervono i preparativi per la gara che riporterà gli assoluti nel capoluogo siciliano a 15 anni di distanza dall’ultima manifestazione che assegnò i titoli tricolori. Nel 2004 fu la Maratona Città di Palermo ad ospitare il Campionato Italiano vinto da Roberto Barbi.

Il 20 ottobre, nel classico percorso Mondello-Palermo-Mondello, a difendere il titolo conquistato nel 2018 a Foligno saranno, tra gli uomini, il finanziere Ahmed E Mazoury (primo con 1h04’03” davanti a Cesare Maestri ed Alessandro Giacobazzi ), e tra le donne Valeria Strano (trionfatrice con il tempo di 1h12’04” davanti a Sara Dossena ed Isabel Mattuzzi).