Protestano i lavoratori del Comune di Ficarazzi (Pa) che non percepiscono lo stipendio dal mese di giugno e la speranza di poter riceverlo entro dicembre si vanno affievolendo ogni giorno di più.

Si avvicina un Natale amaro per i lavoratori del comune alla porte di Palermo che attendono il pagamento degli stipendi da prima dell’estate. Una situazione che sta mettendo in crisi intere famiglie che vivono ora di angoscia a causa della situazione economico-finanziaria dell’ente tutt’altro che rosea. Nulla sembra muoversi per superare sbloccare i pagamenti. Nei conti dei dipendenti non è arrivato nemmeno lo stipendio di ottobre e la preoccupazione è quella di non poter vedere il becco di un quattrino fino a fine anno. A rischio c’è lo stipendio e la tredicesima.

Marcello Lo Cascio, responsabile territoriale della Cisl Fp Palermo Trapani, aveva dato l’allarme a ottobre. “Nonostante le rassicurazioni del sindaco, a oggi nulla è pervenuto in busta paga – affermava il sindacalista – . La situazione sta diventando davvero difficile per i dipendenti e le loro famiglie che si trovano senza emolumenti già da qualche mese. Non è più tempo di promesse, va trovata subito una soluzione”. La Cisl Fp Palermo Trapani ha dichiarato lo stato di agitazione“. Ad oggi la situazione sembrerebbe pressoché immutata.

Il Comune di Ficarazzi, che sta affrontando una situazione finanziaria al limite del collasso per i numerosi debiti accumulati, secondo alcuni rumors starebbe per dichiarare il dissesto finanziario, circostanza che porterebbe con se alcune conseguenze non di poco conto, come l’aumento al massimo delle aliquote delle imposte comunali.