Un vertice per la mitigazione del rischio idrogeologico a Palermo. Domani i massimi rappresentati nazionali e regionali di Ance si riuniranno per fare il punto della situazione dei cantieri attivi sull’Isola e delle prossime iniziative da mettere in programma in tema di mitigazione del dissesto idrogeologico.

Ingegneri e altre professionalità interessate si confronteranno con la Regione sui fondi assegnati per le progettazioni e sulle opere ancora da porre in gara. L’obiettivo è inoltre, quello di condividere informazioni e strategie, alla luce delle nuove tecnologie digitali Bim che possono imprimere un forte impulso alla realizzazione dei Programmi finanziati. La riunione è in programma domani, 7 maggio, alle ore 9,30, presso l’Ance Sicilia, nei locali di via Alessandro Volta.

All’incontro, organizzato in collaborazione con l’Oice Sicilia, parteciperanno anche Michelangelo Geraci, vicepresidente nazionale dell’Ance e Regina De Albertis del Gruppo Borio Mangiarotti di Milano. Spazion anche per il presidente nazionale del Gruppo Giovani Imprenditori Edili dell’Ance e per Santo Cutrone, presidente regionale di Ance Sicilia. Alla riunione prenderanno parte anche Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana, Maurizio Croce, soggetto attuatore del Commissario di governo contro il dissesto idrogeologico in Sicilia e Franco Cavallaro, coordinatore dell’Oice Sicilia.