È un Gianfranco Miccichè euforico all’indomani delle consultazioni europee. In Sicilia il partito di Silvio Berlusconi tiene e agguanta un buon 16,99%. Nella circoscrizione Sicilia-Sardegna FI si aggiudica un eurodeputato nella circoscrizione isole. È Berlusconi che ha totalizzato oltre 90 mila preferenze. Giuseppe Milazzo però, poiché Berlusconi potrebbe lasciargli il posto, forte dei suoi oltre 74 mila voti, potrebbe ottenere lo scranno al Parlamento europeo. Yutto questo lascia presagire un risultato che premia il fronte capeggiato dal presidente dell’Ars Miccichè il quale in una nota ha voluto ringraziare l’elettorato dell’Isola. “Ringrazio tutti i candidati che si sono spesi, senza risparmiare sforzi, per raggiungere questo straordinario traguardo – fa sapere Miccichè – . Forza Italia al sud doppia i risultati rispetto al nord e in Sicilia raggiunge quello migliore col 17%. Ci siamo riusciti grazie ad una lista fortissima e ad una prestazione fuori dal comune del presidente Silvio Berlusconi”.

Per la massima carica del Parlamento siciliano e commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Miccichè, si tratta di “un segnale molto forte che nasce proprio dove Forza Italia ha saputo proporsi come argine alle derive populistiche e demagogiche di grillini e leghisti. Se questa linea fosse stata tenuta anche nel resto d’Italia, oggi il risultato nazionale di Forza Italia sarebbe stato diverso”.

E Nino Minardo, deputato di Forza Italia, ringrazia Miccichè per l’impegno mostrato in occasione delle Europee. “Congratulazioni a Giuseppe Milazzo, un  40 enne  in grado di lavorare per la Sicilia e per i siciliani, facendo valere le istanze dei territori – dice il deputato forzista -. Il risultato delle elezioni europee riconferma la bontà delle scelte di Gianfranco Miccichè premiandone il lavoro e le strategie che il commissario regionale ha messo in campo con una lista competitiva in grado di dare alla Sicilia un’identità in Europa”.

Minardo ricorda che in Sicilia è Miccihè che adesso si afferma come leader di Forza Italia. “Vince quindi la bontà delle scelte di Gianfranco Miccichè riconfermando  la leadership di Forza Italia nell’isola che è la roccaforte dei voti di Forza Italia.  Un risultato che consolida la posizione degli elettori moderati fortificati dalla presenza di Silvio Berlusconi; le 90 mila preferenze confermano la fiducia politica e la stima verso il Presidente”, conclude.

Soddisfazione arriva anche da Nino Germanà, deputato forzista. “Ci vorrebbe un Micciché per ogni regione”, afferma. “Il nostro coordinatore – aggiunge – ha saputo costruire una lista forte e rappresentativa, ha saputo far tributare il maggior numero di preferenze al nostro presidente Berlusconi e ha fatto eleggere il nostro capogruppo all’ARS Giuseppe Milazzo”. Per il deputato il risultato siciliano deve rappresentare un monito per il partito nazionale. “Il radicamento di Forza Italia sul territorio merita grande attenzione nell’ambito delle strategie di riorganizzazione generale del partito – continua – . Io e tutti deputati i messinesi non possiamo che gioire del risultato locale che vede Forza Italia al 23,76% in provincia di Messina e al 19,63% a Messina città. Questi due dati confermano che Messina e la sua provincia sono la città e la provincia più azzurra d’Italia”.