Un “tagliando antifrode” per evitare i voti contraffatti sulla scheda elettorale. Il disegno di legge è stato presentato dalla deputata regionale Roberta Schillaci, del Movimento 5 Stelle.

“Si tratta – spiega Schillaci – del metodo per contrastare la contraffazione delle schede elettorali già utilizzato alle Politiche del 4 marzo 2018. Un semplice tagliando applicato sulla scheda che la rende unica e identificabile come autentica, senza però consentire di tracciare o riconoscere l’elettore”.

Il metodo proposto da Roberta Schillaci rafforzerebbe la regolarità del voto. “Ci mette al riparo da manipolazioni esterne – afferma -. Vogliamo adottare sistematicamente questa misura anche in Sicilia per le elezioni regionali e comunali future. Con questo metodo renderemo il voto più sicuro e speriamo un po’ più libero. Sono certa – conclude Schillaci – che tutte le forze politiche saranno d’accordo con questa norma di trasparenza e di buon senso”.