I valori di torbidità delle acque prelevate dall’invaso Poma continuano ad essere nella norma. Tuttavia, a causa della perdita attivatasi in data 8 novembre nell’adduttore Jato, le portate trattate al potabilizzatore Cicala e immesse nello stesso acquedotto vengono ancora mantenute ridotte rispetto alla potenzialità massima. La situazione continua ad essere costantemente monitorata dai tecnici Amap, dalla Protezione Civile e dal Comune di Terrasini. Salvo imprevisti, si prevede di effettuare la riparazione per la settimana prossima.

Sono rientrati nella norma i valori di torbidità delle acque prelevate dall’invaso Rosamarina che hanno portato ad un aumento delle portate trattate presso il potabilizzatore di Risalaimi. Ciò ha consentito di avviare il processo di normalizzazione della distribuzione idrica anche nella zona centro-meridionale della Città di Palermo e nei comuni della fascia costiera orientale.

SITUAZIONE DELLE RETI DI DISTRIBUZIONE

COMUNI E UTENZE FASCIA COSTIERA NORD-OVEST
Erogazione idrica riattivata in tutti i comuni da Balestrate a Isola delle Femmine.

COMUNE DI PALERMO
Erogazione idrica praticamente normalizzata in tutta la città. Permangono situazioni isolate di criticità in alcuni quartieri (San Lorenzo, Villagrazia, parte alta del Centro Storico e zona Oreto Policlinico) che sono in fase di rapida soluzione. Il numero verde Amap è sempre attivo per qualsiasi segnalazione.

COMUNI E UTENZE FASCIA COSTIERA EST
Erogazione idrica che sarà normalizzata dalla serata di oggi:

FICARAZZI,
VILLABATE,
BAGHERIA (non gestita da Amap).
Erogazione idrica che si normalizzerà nelle prossime 24/48 ore:

CASTELDACCIA,
SANTA FLAVIA.

LEGGI ANCHE

Gente in coda alle fontane e scuole chiuse, torna la crisi idrica anni ’90 a Palermo