E’ stato finalmente raggiunto un accordo sui mezzi antincendio tra la Regione siciliana e la Protezione civile nazionale, dopo l’incontro di ieri, al quale ha partecipato come delegato del presidente Crocetta l’assessore Maurizio Croce.

Ci sono voluti decine di incendi prima che ci si decidesse ad individuare opportuni mezzo di contrasto al fuoco estivo nei boschi. Appena martedì’ la giunta regionale di governo ha dichiarato lo stato di calamità mentre un disegno di legge è stato presentato ieri all’Ars per creare un apposito fondo. L’accordo, rende noto il Presidente della Regione, prevede, immediatamente, la presenza dei seguenti mezzi:
3 Canadair a Birgi;
3 Canadair a Lamezia Terme (utilizzati anche in Sicilia);
1 Elicottero Marina a Fontamarossa;
1 Elicottero VVFF a Fontanarossa;
1 Elicottero S64 a Comiso;
1 Elicottero VVF a Boccadifalco dalla prossima settimana oltre ad ulteriori due elicotteri dell’esercito, di stanza in Sicilia, da convenzionare per la prossima settimana.