Si alza il sipario sulla quarantesima edizione dello Sportfilmfestival, la rassegna cinematografica internazionale di cinema sportivo più antica del mondo, nata nel 1979 a Palermo dall’idea di Vito Maggio e Sandro Ciotti.

Da ieri fino al 26 gennaio prossimo infatti prenderanno il via le proiezioni delle 45 produzioni in nomination, arrivate dai 5 continenti, che si contenderanno  i Paladini d’oro per le seguenti sezioni: Cortometraggi, Lungometraggi, film Paralimpici, Footballfilm e novità di questa edizione i film e documentari dedicati agli E-Sport. Anche quest’anno numeri da record: 495 film in lizza, in rappresentanza di 54 nazioni partecipanti, con 290 lungometraggi, 120 cortometraggi, 40 film dedicati al mondo paraolimpico e 105 football film e 329 film stranieri. La kermesse sarà presentata giovedì prossimo, alle 11, a Villa Niscemi e si concluderà il 26 gennaio con la serata di gala in cui verranno consegnati i paladini d’oro ai film vincenti, che si terrà nel teatro Politeama e sarà presentata dalla giornalista Nadia La Malfa con Roberto Marco Oddo.

Tra i favoriti, la serie ‘The Making of’, che è stata lanciata da DAZN in piattaforma con tre episodi su Cristiano Ronaldo, Neymar e appunto Mourinho e sarà presentata per la prima volta in Italia proprio nel corso della 40° edizione dello SportFilmFestival.

I Paladini d’oro sono previsti anche per la sezione miglior fotografia, migliorsound-mixing, migliore sceneggiatura, miglior regia e miglior film straniero. E ancora per il miglior documentario, miglior montaggio e per l’altro cinema.
Premi speciali saranno consegnati anche a personaggi del cinema, dirigenti e società sportive, ad atleti paraolimpici e olimpici, a tecnici, a telecronisti e radiocronisti. Per il Paladino d’Oro per la sezione “L’altro Cinema” sarà assegnato il premio all’anteprima del film dedicato al megistrato Livatino ” Il Giovane Giudice” di Angelo Maria Sferrazza. Per il Paladino d’Oro all’editoria il premio andrà al libro “Un Secolo di Sport in Sicilia” di Elio Francesco Falcone”. Per il Paladino alla Medicina il premio assegnato dalla FMSI andrà alla dottoressa Antonella Marino Gammazza, che si occupa di ricerca nel campo dell’Alzheimer.

Tra le novità di quest’anno c’è la collaborazione con il Liceo Linguistico “Ninni Cassara’, “che nasce -spiega la dirigente del liceo Cassara’, Daniela Crimi – per dare l’opportunità concreta agli alunni della scuola di spendere le loro competenze linguistiche in occasione di un importante evento culturale, unico nel suo genere, non solo per la città di Palermo, ma in Italia in generale. I ragazzi- aggiunge la Crimi- saranno spettatori e protagonisti durante le proiezioni mattutine che si svolgeranno proprio nel teatro della scuola. Nelle ore di alternanza scuola /lavoro, accompagnati dai loro docenti/tutor e forniti di una scheda di valutazione per l’osservazione critica dei film, assisteranno insieme a registi e produttori cinematografici provenienti da tutto il mondo, alle proiezioni in gara in tutte le lingue europee e voteranno per l’assegnazione dello School Award.