Quasi 3 milioni e mezzo di euro fra finanziamenti diretti ed indiretti sono stati deliberati dal commissario straordinario dell’Ircac Antonio Carullo in favore di ventiquattro cooperative siciliane. Si tratta di un importante sostegno per il settore cooperativistico : i finanziamenti diretti, crediti a medio termine anche destinati alla ricapitalizzazione societaria, e crediti di esercizio, la gran parte dei quali per lo start-up di impresa, vengono infatti concessi al tasso annuo di interesse dello 0,35%.

I finanziamenti deliberati riguardano sei crediti a medio termine destinati alle cooperative Servizitalia di Palermo che organizza eventi; B&B Opera di Monreale che svolge attività di Bed & breakfast e affittacamere; Nuovi orizzonti di Castellammare del golfo che opera nel campo dell’edilizia; Stile & ceramica di Siracusa che commercia al dettaglio articoli igienico sanitari; Edonè di Graniti (Me)che gestisce un agriturismo ;Top Sicilia Tour di Palermo che gestisce un wine bar nella località balneare di Mondello.

Crediti di esercizio per lo start-up di impresa sono stati concessi alle cooperative Delfino di Trapani che svolge attività di ludoteca e baby-parking; SAM Multiservizi di Palermo che si occupa dell’amministrazione di condomini,La tartaruga di Scordia (Ct) che si occupa di turismo rurale; Pro- service di Palermo che fornisce servizi di pulizia, disinfestazione e derattizzazione; Tetathè di Palermo che gestisce una caffetteria; Alisea di Caltagirone (Ct) che gestisce una comunità per disabili psichici; La Speranza di Palermo che gestisce un locale da adibire a bagni e toilette pubblica; Trattoria del vicolo di Lipari che ha un ristorante. Un credito di esercizio è stato concesso anche alla cooperativa Marina di Ragusa che produce e commercializza mangime per gli animali.

Ancora, sono stati deliberati nove contributi interessi per altrettanti finanziamenti provenienti dal sistema bancario. Si tratta delle cooperative CAEC di Comiso (Rg), NUOVA CUCINA SICILIANA di Piana degli Albanesi,Nettuno Multiservizi di Messina, La Licata di Bagheria, 3P Padre Pino Puglisi di Palermo, Luna nuova di Casteldaccia, Paradisea di Palermo, Vanity club di Bagheria e Calabretta di Acireale (Ct).Nella stessa seduta deliberante il commissario dell’Ircac Carullo ha deliberato il Piano programma degli interventi creditizi per l’anno 2016.