Potrebbe appartenere a Valentina Castiglia, 25 anni, palermitana il cadavere ritrovato intorno alle 4 del mattino di ieri, domenica 23 luglio, riverso a terra fra due auto in Corso dei Mille a Palermo. Sono stati alcuni parenti ad avanzare questo sospetto alla polizia che sembra prendere in seria considerazione l’ipotesi che possa trattarsi proprio di lei.

Valentia all’età di 18 anni era andata via da casa e da allora viveva con uno zingaro, secondo i racconti dei parenti che più volte avevano tentato di riportarla in famiglia.

Dalle prime ispezioni fatte dal medico legale sul corpo non ci sarebbero segni di violenza e di conseguenza fino ad ora non è stato possibile stabilire la causa della morte. Sarà necessario attendere gli esiti di autopsia e probabilmente culture tossicologiche per comprendere cosa sia avvenuto.

Resta, dunque, il giallo anche in considerazione del fatto che si tratta del secondo cadavere di donna rinvenuto nella stessa zona nel giro di un paio di settimane. Il primo ritrovamento lo scorso nove luglio. Quella donna resta ancora senza nome