Al teatro Don Bosco Ranchibile di Palermo in programma “Affido: racconto di una nuova storia d’amore”. È questo il titolo dell’evento che l’AFAP, Associazione Famiglie Affidatarie Palermo, organizza in occasione della “Giornata Internazionale della Famiglia“. L’appuntamento è in programma per sabato 14 maggio 2022, ore 20.30.

Far conoscere l’affidamento familiare

Un’iniziativa in cui parole, musica, arte e danza si intrecciano per far scoprire e conoscere l’affidamento familiare. Tutto ciò grazie alla collaborazione dell’Ensamble Company 2.0 Dance Studio, con l’art director e choreographer Marcello Carini e il maitre de ballet Gianluca Mascia, e di Adriano Fazio docente del liceo musicale “Regina Margherita” di Palermo. Inoltre, si esibiscono l’attrice Nunzia Lo Presti, il fisarmonicista Fernando Mangifesta, mentre Pupi Fuschi espone la sua opera “Mater Familias”.

La Giornata internazionale della famiglia

La «Giornata Internazionale della Famiglia» si celebra ogni anno il 15 maggio. Nel 1994 l’Assemblea Generale delle Nazioni Uniti (ONU) ha proclamato questa giornata, dedicandola al “fondamentale gruppo sociale e l’ambiente naturale per lo sviluppo e il benessere di tutti i suoi membri, in particolare i bambini”. Così l’Onu considera e definisce la famiglia.

La Costituzione italiana, all’articolo 29, afferma: “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio […] sull’uguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare”. I modelli familiari in effetti sono molteplici, ma in ogni sua ‘espressione’ costituisce “un gruppo sociale fondamentale”, soggetto a trasformazioni, nelle diverse società, col mutare delle epoche.

Dal 1975 (data di una riforma epocale del diritto di famiglia) ad oggi è avvenuto un vero e proprio stravolgimento del modello tradizionale di famiglia, ma malgrado ciò la famiglia rimane luogo primario di protezione e accudimento dei bisogni affettivi, economici e sociali. È in famiglia che si costruisce la relazione del bambino con gli adulti che lo circondano.