Un giovane palermitano di 33 anni si trova ricoverato all’ospedale Villa Sofia nel reparto di Neurorianimazione dopo essere stato colpito con oggetto contundente mentre passeggiava con un amico nel capoluogo nei pressi di via Maqueda.

E’ successo la scorsa notte. Il giovane è stato portato prima all’ospedale Ingrassia. I medici hanno chiamato la polizia. Gi agenti hanno avuto il tempo di raccogliere il suo racconto. La vittima ha detto di non conoscere l’aggressore e di non avere compreso il motivo del colpo in testa.

Appena il tempo di raccontare quanto accaduto e poi le condizioni sono peggiorate. Tanto che è stato deciso il ricovero in un reparto di rianimazione. I medici dopo una Tac hanno accertato che ha una emorragia cerebrale. La prognosi è riservata. Indagini sono in corso degli agenti grazie anche ai sistemi di videosorveglianza per risalire all’aggressore.

In questi ultimi giorni episodi di questo tipo si sono ripetuti nel capoluogo. Due giovani palermitani sono stati aggrediti in via Emerico Amari nella zona dei cantieri da quattro giovani che li hanno colpiti per circa mezzora con calci e pugni.