La Polizia di Stato nel corso dell’operazione “Express service” ha arrestato i palermitani Maria Arena di 38 anni, Rita Barrile di 34 anni e  Felice Gambino 47 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Procura.

I tre sono accusati di esercizio di casa prostituzione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Gli agenti della squadra mobile hanno scoperto un giro di escort che coinvolgeva dieci ragazze palermitane e una rumena.

Le donne si prostituivano negli appartamenti messi a disposizione dagli odierni indagati, nel centro di Palermo.In alcuni casi le donne venivano anche accompagnate a casa dei clienti.

Dalle indagini è, inoltre, svolgevano una vera e propria opera di intermediazione con i clienti, pubblicando annunci su siti Internet, pubblicizzando le ragazze a loro disposizione e prendendo per loro gli appuntamenti.

Le prestazioni avevano un costo variabile da 30 a 100 Euro in relazione al tipo di servizio richiesto, di cui una percentuale andava ai destinatari dell’odierna misura cautelare. Nel corso dell’operazione gli agenti hanno inoltre sottoposto a sequestro un immobile in via Gaspare Serenario nella zona di via Dante utilizzato per gli incontri.

Nell’ambito dell’operazione “Express Service” è stato notificato l’obbligo di presentazione alla P.G. ad una quarta persona, donna palermitana di 32 anni, per aver dato in locazione agli arrestati un immobile utilizzato poi per l’attività di meretricio.

Si è proceduto inoltre al sequestro di un altro immobile in via Andrea  Chiaramonte.