Nel ’97 vinsero il Festival di Sanremo con “fiumi di parole”, canzone che spianò la strada del successo al duo di coniugi composto da Fabio Ricci e Alessandra Drusian, in arte I Jalisse. Nello stesso anno arrivò il quarto posto all’Eurovision Song Contest che segnò l’inizio di una serie di tournée all’estero, tra cui Stati Uniti, Canada e Cile.

Attualmente sono impegnati a portare in scena “ORAtour” con un calendario di concerti che li vedrà protagonisti anche in Sicilia, sabato 21 settembre a Scillato (Pa), in occasione dei festeggiamenti del San Pio Day.

Da poco tornati da Mosca, invitati dell’ENIT, Ente Nazionale per il Turismo, con il patrocinio dell’ambasciata italiana in Russia e il supporto del dipartimento delle relazioni internazionali del governo di Mosca, i Jalisse riprendono il tour nelle piazze italiane che sta ottenendo grandi consensi.

Tra le canzoni in scaletta, oltre ai loro brani, come Tra Rose e Cielo, Liberami, Dove sei e l’immancabile cavallo di battaglia, Fiumi di parole, nota al pubblico anche grazie all’Eurovision Song Contest, il duo presenta brani tratti dalla loro esperienza televisiva su Rai1 a Ora o mai più, con Michele Zarrillo e quindi La notte dei pensieri e L’elefante e la farfalla, e brani presentati a Tale e Quale Show da Alessandra Drusian come Heart of glass di Blondie, un omaggio ad Anna Oxa, Ti sento e ancora Cavallo Bianco, il singolo-cover portato al successo dai Matia Bazar nel 1976 e molti altri brani della storia della musica italiana (e non solo).

I Jalisse, grazie al successo riscoperto con le due trasmissioni televisive su Rai 1 nell’anno 2018, incontrano in ogni tappa un grande calore di pubblico, sostenuto in modo spontaneo e in crescita dalle loro #jalissetribu, dislocate in tutta Italia.