Il Banco Alimentare festeggia i suoi trenta anni di attività in piazza con i suoi volontari tra la gente per raccogliere fondi a sostegno delle persone più bisognose che vivono nel nostro paese. L’iniziativa partita il primo giugno si terrà in oltre 50 piazze in tutta Italia. Nella parte occidentale della Sicilia i volontari saranno presenti a Cefalù, a Trapani e a Cinisi. In Sicilia 708 strutture caritative assistono 222 mila persone di cui circa 42 mila sono bambini sotto i 15 anni. Nel 2018 sono state recuperate 9431 tonnellate di alimenti.

Banco Alimentare dal 1989 recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero destinati alla distruzione perché non più commercializzabili. Salvati dallo spreco, riacquistano valore e diventano risorsa per chi ha troppo poco.  La Rete opera ogni giorno attraverso 21 organizzazioni Banco Alimentare dislocate su tutto il territorio nazionale, secondo le linee guida della Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Nel 2018 sono state distribuite circa 90 mila tonnellate di alimenti. Di queste circa 36 mila tonnellate sono eccedenze salvate dallo spreco. Mentre 8.266 tonnellate sono state donate da oltre 5 milioni di italiani durante la Giornata della Colletta Alimentare, che si svolge dal 1997 l’ultimo sabato di novembre e che coinvolge migliaia di punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata. Banco Alimentare distribuisce gli alimenti gratuitamente a 7.569 strutture caritative convenzionate con le Organizzazioni Banco Alimentare territoriali che aiutano 1.500.000 persone bisognose in Italia. L’attività della Rete Banco Alimentare è possibile anche grazie al lavoro quotidiano di circa 1.800 volontari.

A Cefalù la manifestazione si terrà giovedì 6 giugno 2019 presso Istituto Artigianelli. A Trapani venerdì 7 giugno 2019 la manifestazione si terrà nella Piazza ex Mercato del pesce, al Lungomare Dante Alighieri 12 mentre a a Cinisi sabato 8 giugno 2019 con inizio alle ore 10.