A Palermo esiste una realtà musicale che deve il suo successo all’impegno di giovanissimi cantori e del loro direttore maestro Antonio Sottile. È il coro di voci bianche del Conservatorio A. Scarlatti, fondato nel 1991 dallo stesso Sottile, pianista e docente di pianoforte principale.

Il Conservatorio oggi si prepara ad accogliere nuove voci con l’apertura di corsi canori dedicati a formare nuovi coristi.

Chi volesse far parte del coro ha tempo fino al prossimo 10 ottobre alle ore 10 per presentare la domande di ammissione al corso di canto corale del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo per l’anno accademico 2019/2020. Aperto agli alunni di entrambi i sessi dagli 8 ai 14 anni, il corso ha l’obiettivo di promuovere un più stretto legame didattico e artistico tra il Conservatorio e le scuole di primo grado di Palermo e della provincia. Oltre ad avviare alla pratica musicale e vocale di base, il corso offre agli allievi l’opportunità di inserimento nel coro di voci bianche con la partecipazione ai concerti e alle attività musicali promosse dal Conservatorio di Palermo. L’organico del coro sarà redatto, in base alle diverse esigenze artistiche, in prossimità degli spettacoli e delle tournée in calendario.

Gli interessati potranno accedere al corso (due lezioni a settimana di circa 1 ora e mezza presso il Conservatorio in via Squarcialupo, di solito martedì e venerdì alle 17.30) dopo avere superato un’audizione, prevista per venerdì 11 ottobre alle 15.30, in cui saranno valutate le attitudini musicali e l’idoneità alla pratica del canto. Altre audizioni straordinarie potranno avere luogo nei prossimi mesi di novembre e gennaio. Eccezionalmente – su segnalazione degli insegnanti di riferimento – possono partecipare anche bambini di età inferiore.