I finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria hanno arrestato a Napoli e Palermo due giovani accusati di traffico di droga, che avrebbero spedito una partita di hashish di quasi due quintali contenuti in otto cartoni individuati presso un centro di smistamento postale di Carini (PA).
Il sequestro è stato eseguito lo scorso mese di giugno.

Dalle indagini si è riusciti a risalire alla spedizione sospetta, proveniente da Nocera Inferiore (SA).

Sono stati arrestati due uomini, Gaetano Giannetto di Palermo, 25 anni, residente nel quartiere Brancaccio e Andrea Pagano di Terzigno (NA), di 28 anni, rispettivamente come destinatario e mittente dell’ingente partita di droga.

Il provvedimento è del gip del Tribunale di Palermo, Rosario Di Gioia, su richiesta del pm Giulia Beux e del procuratore aggiunto Ennio Petrigni.

La droga sequestrata, era destinata allo spaccio sulle piazze di Palermo e al mercato al dettaglio avrebbe fruttato ai narcotrafficanti almeno un milione di euro.

Le fiamme gialle hanno, infatti, consentito di appurare che il presunto trafficante palermitano, destinatario della sostanza stupefacente, ufficialmente disoccupato e senza reddito, dall’estate scorsa percepiva il reddito di cittadinanza per un ammontare di 500 euro mensili.

Un beneficio che verrà immediatamente sospeso.