Joshua Oppenheimer sarà insignito a Palermo il 4 aprile del diploma honoris causa in cinema documentario. Oppenheimer, regista americano conosciuto in tutto il mondo per i suoi film documentari, ha ricevuto premi in tutto il mondo, tra cui l’European Film Award per il miglior documentario, il Panorama Audience Award al Festival di Berlino, il Robert Award della Scuola Nazionale di Cinema della Danimarca ed è stato candidato agli Oscar come miglior documentario.

La cerimonia si svolgerà nella sede siciliana del Centro Sperimentale di Cinematografia, la cui attività didattica è sostenuta dalla Sicilia Film Commission della Regione Siciliana, nell’ambito del programma Sensi Contemporanei, su iniziativa del nuovo direttore artistico e coordinatore didattico Costanza Quatriglio. Saranno consegnati nello stesso giorno i diplomi ai 12 allievi che concludono il corso d’eccellenza in cinema documentario.

The Act of Killing (2012), il film più premiato del regista statunitense, racconta attraverso l’interpretazione degli stessi carnefici di allora, il massacro che si scatenò nel 1965 all’indomani della deposizione del governo indonesiano. L’ultimo film di Oppenheimer, The Look of Silence (2014), che si ricollega ai fatti del precedente, il massacro in Indonesia degli oppositori del generale Suharto,, è stato in concorso alla 71ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2014, dove ha vinto il Gran Premio della Giuria, il premio FIPRESCI, il Mouse d’Oro della critica online italiana e il Premio Miglior Film dell’Area Europea e Mediterranea.

“È una grande soddisfazione legare il nome della Sicilia all’eccellenza della didattica in ambito cinematografico” – afferma Sandro Pappalardo, Assessore al Turismo della Regione Siciliana – Gli allievi del Centro Sperimentale arrivano a Palermo da tutta Italia per dedicarsi all’apprendimento delle tecniche di ripresa e scrittura di cinema del reale, è straordinario che lo facciano in Sicilia, trovando nell’Isola ispirazione, contenuti e competenze.  La Scuola ha formato decine e decine di giovani documentaristi che hanno avuto e continuano ad avere l’occasione di confrontarsi con docenti e registi di grandissimo spessore, come nel caso assai speciale di Joshua Oppenheimer, che siamo lieti di accogliere in Sicilia in questa occasione».

Il regista proporrà in mattinata una masterclass nella Sala Bianca del Centro Sperimentale, dal titolo “Cinema e memoria: filmare l’indicibile”, rivolta agli allievi della Scuola e aperta alla città (ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili). Dialogheranno con Joshua Oppenheimer, la regista Costanza Quatriglio, direttore artistico e coordinatore didattico del CSC Sicilia e Alessandro Rais, direttore dell’Ufficio Speciale Cinema e Audiovisivo / Sicilia Film Commission. “La scelta di invitare Joshua Oppenheimer e di insignirlo del diploma honoris causa – afferma Costanza Quatriglio, – esprime lo spirito del nuovo corso della sede Sicilia del CSC, dedicata al cinema documentario. La scuola vuole essere un laboratorio permanente di sguardi plurali e poliedrici sul mondo: da noi hanno casa cineasti che offrono agli allievi la loro esperienza professionale e umana ma anche narratori e artisti che cercano ogni giorno chiavi di lettura della contemporaneità. La formazione dei giovani registi si nutre così di diversi linguaggi e forme espressive”.