Dopo la cocente eliminazione dalla Coppa Italia serie D da parte della matricola Biancavilla, il tecnico del Palermo è intervenuto in conferenza stampa a due giorni dalla prossima sfida di campionato in programma domenica 15 settembre alle 15 allo stadio comunale Stadio Comunale “G. R. Macri” di Locri contro il Roccella.

Il tecnico del palermo si è soffermato sull’atteggiamento che la squadra deve avere in campo. “Non bisogna badare all’estetica ma pensare a vincere le partite, anche giocando male”. Un commento poi sulla prestazione del giovane numero 10 Rizzo Pinna in occasione del match di Coppa Italia. Calciatore di indubbio talento, proveniente dalla primavera, che ha bisogno di crescere e di dare continuità alle proprie prestazioni per fare il salto definitivo. Menzione anche per Ricciardo, il terminale offensivo della squadra su cui è basato l’intero sistema di gioco: quando sarà assente, il tecnico si è detto pronto a cambiare modulo.

Un auspicio che sa di promessa, infine,  per quanto riguarda gli obiettivi in un campionato che il Palermo proverà a vincere lottando fino alla fine, senza mollare mai, nonostante le insidie nascoste in un girone per nulla semplice.

“Il risultato è l’unica cosa che conta”, si potrebbe sintetizzare. Una filosofia che Pergolizzi proverà a trasmettere alla squadra per accelerare il percorso di rinascita del Palermo.