La Commissione Cultura, Formazione e Lavoro dell’ARS ha approvato all’unanimità il disegno di legge che si propone di riformare il sistema regionale della formazione professionale in Sicilia. La proposta legislativa mira a valorizzare il sistema nell’ottica sia del rilancio dell’economia e sia dell’incremento dell’occupazione.

Lo rende noto il Presidente della Commissione, il deputato Luca Sammartino, che aggiunge: “Dal 1976 la normativa era rimasta invariata, superata dal contesto socio-economico attuale. Questo è un passo avanti importante che contribuirà non soltanto ad avere una formazione che consentirà l’agevolazione per l’accesso al mondo del lavoro dei giovani siciliani ma anche ad assisterli durante l’intero arco della loro vita professionale. Da anni il sistema era opaco e con regole poco chiare ma adesso creiamo un sistema che finalmente sarà al servizio sia del cittadino che cerca lavoro sia dell’impresa che cerca risorse realizzando, per entrambi, una rete di servizi che darà informazioni trasparenti su formazione, istruzione e lavoro. L’agevolazione dell’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro fornirà ai siciliani maggiore libertà e razionalità nella scelta di percorsi formativi e occasioni di lavoro”.

“Voglio ringraziare le associazioni datoriali e i sindacati che hanno collaborato in maniera costruttiva durante le audizioni e ringrazio tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione – conclude il parlamentare regionale – che hanno voluto sottoscrivere insieme il testo. E’ un segnale chiaro della volontà di dare insieme alla Sicilia quelle riforme attese da tempo”.