Sono tre i canadair che sono impegnati per spegnere le fiamme che da 24 ore stanno distruggendo la vegetazione di Monte Cuccio.

Per spegnere i roghi sono impegnati anche numerose squadre dei vigili del fuoco. La notte appena trascorsa è stata squarciata dalle fiamme su Monte Cuccio.

Per tutta la notte i vigili del fuoco hanno lavorato per contenere il fuoco e proteggere le abitazioni nelle zone di Baida e Bellolampo, ma anche a San Martino.

“Quattro squadre hanno lavorato per tutta la notte – dicono dalla sala operativa – adesso sono rientrare per il cambio turno e valuteremo se inviarne di nuove. Intanto ci sono i canadair che proseguono con i lanci d’acqua. I residenti erano preoccupati, ma non è stato necessario allontanarli dalle loro case”.

“La situazione è migliorata rispetto a ieri. Molti incendi di natura più che dubbia hanno interessato molte province siciliane”, ha detto il capo della Protezione civile della Regione Siciliana Calogero Foti intervenendo a Buongiorno Regione Sicilia.

“Sono gesti di criminalità assurda – ha aggiunto – la campagna anti incendi non era ancora partita perché parte il 15 giugno. Già assicurata la fornitura di elicotteri a supporto della campagna E’ un fatto positivo che il governo volesse assicurare gli aerei”.