Nella giornata di ieri si è verificato un grave episodio intimidatorio nei confronti del Coordinatore delle attività del Servizio Fognature ed Acque Meteoriche dell’AMAP S.p.A,  Antonio Crisanti, al quale si è tentato di incendiare la moto parcheggiata nell’area antistante la sede societaria di via Tasca Lanza. A renderlo noto è la stessa azienda in una nota.

Dai primi accertamenti conseguenti alla denuncia presentata sarebbe emersa l’origine dolosa dell’episodio sul quale gli organi inquirenti hanno avviato le indagini.

L’Amministratore Unico dell’AMAP S.p.A., Alessandro Di Martino, anche a nome dell’Azienda, esprime piena solidarietà all’ing. Crisanti e riafferma l’impegno deciso, all’esito delle indagini in corso, a porre in essere ogni necessaria iniziativa a tutela dei propri dipendenti e della società ed a continuare con determinazione ad affermare nella gestione dei servizi logiche di legalità, rigore ed efficienza.

L’Amministrazione Comunale esprime solidarietà all’ingegnere Crisanti con la condanna di qualsiasi atto violento ed incivile che, in ogni caso, non avrà alcuna influenza sulla gestione dell’azienda e sarà duramente sanzionato.

Il Sindaco Orlando ha dichiarato che: “ogni focolaio di tensione sia spento e che i lavoratori dell’Amap possano continuare a contribuire, come fatto in questi anni, ad un percorso importante di rafforzamento aziendale”.