I disoccupati incontrano assessore al bilancio per discutere su Tari e trasporto pubblico urbano. Una delegazione dell’associazione sindacale territoriale Asid-Cub ha incontrato ieri l’assessore al Bilancio D’agostino, e l’assessore alle Politiche sociali Mattina. La delegazione, in continuità con le mobilitazioni del movimento dei disoccupati organizzati, ha esposto agli assessori la necessità di attuare nuove e dirette politiche di contrasto alla povertà nel territorio palermitano.

La Tari e il trasporto pubblico urbano sono stati posti al centro della discussione. Gli assessori hanno dato la propria disponibilità a rivedere il regolamento comunale per riformulare una parte delle tabelle per il calcolo della tassa sui rifiuti. Toccherà adesso ad Asid avviare l’interlocuzione con i partiti rappresentati in Consiglio.

Gli assessori palermitani si sono inoltre interessati alla problematica riguardante il trasporto pubblico urbano, impegnandosi ad incontrare i vertici di AMAT per avviare un iter che si speri porti ad una maggiore fruibilità del servizio per le fasce più fragili della popolazione. Con particolare attenzione ad anziani, studenti e disoccupati, si cercheranno possibili soluzioni per l’esenzione o, comunque, una riduzione delle tariffe per l’utilizzo di autobus e tram. Giorgio Martinico – in rappresentanza di Asid Territori – Cub – si dice soddisfatto per la disponibilità mostrata dai due assessori e per gli impegni presi dagli stessi. “Fornire risposte materiali a problemi reali – ha affermato – è l’unica strada percorribile in questa fase sociale. Servono fatti che palesino attenzione verso le fragilità sociali. Abbassare la Tari a chi attualmente non riesce proprio a pagarla, o garantire ticket o abbonamenti a chi non riesce a pagare il biglietto del bus, è un primo passo nella giusta direzione”.