Si è conclusa a Monreale con un’appassionata visita alla mostra di libri antichi “Sub tuum praesidium”, curata dalla responsabile della biblioteca comunale, Ignazia Ferrara, sulliconografia mariana legata al Natale, l’incontro sull’Odigitria quale retaggio del passaggio bizantino in Sicilia, curato da Romina Lo Piccolo, docente di Lettere, e Maria Modica, giornalista.

Le due relatrici hanno sottolineato il ruolo cruciale del territorio monrealese nella svolta verso la latinizzazione del cristianesimo all’arrivo dei Normanni; retaggio visibile di questa transizione, l’icona dell’Odigitria.

Presenti alla manifestazione, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, il presidente del Consiglio Marco Intravaia, l’assessore Geppino Pupella e il consulente Salvo Giangreco.

Fra gli elementi di maggiore interesse, mostrati nella visita alla mostra, la prima basilica dedicata a Maria Bambina, a Gerusalemme, fatta erigere da Giustiniano nel 543, e un bambino fasciato in modalità “bizantina”.

A concludere, la giornata monrealese dedicata alla bellezza un concerto del Goethe Chor nella chiesa degli Agonizzanti, messa a disposizione dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Il coro ha eseguito, a cappella, un ricercato repertorio di canti natalizi.