I due attesi bandi per le assunzioni in sanità, come anticipato da BlogSicilia, sono stati emanati ieri delle Asp di Palermo e Catania ma non si limiteranno a reclutare per le stesse Asp che hanno predisposto i bandi. Di fatto la Sicilia è stata divisa in due aree, orientale ed occidentale, e queste prima due selezioni che riguardano infermieri ed assistenti socio sanitari recluteranno, complessivamente, circa 2200 persone.

I bandi saranno pubblicati in GURS e – così come prevede la normativa – successivamente in GURI (La Gazzetta ufficiale nazionale), si avrà tempo fino al trentesimo giorno dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale per presentare le domande di partecipazione. Se i posti messi a bando non saranno coperti attraverso i percorsi di mobilità, in automatico si procederà ad un concorso per titoli ed esami che consentirà l’ingresso nel mondo del lavoro ad altri professionisti.

Per l’area ovest della Sicilia sono stati previsti 719 infermieri che verranno così ripartiti: 7 posti all’Asp di Agrigento, 63 all’Asp di Caltanissetta, 111 all’Asp di Palermo, 130 posti all’Asp di Trapani, 65 all’Azienda ospedaliera Villa Sofia-Cervello (PA), 108 al Civico (PA) e 48 al Policlinico di Palermo.

Il concorso del bacino occidentale per 236 operatori socio sanitari prevede la seguente ripartizione: 16 posti all’Asp di Agrigento, 1 posto all’Asp di Caltanissetta, 106 posti all’Asp di Trapani , 5 all’Azienda ospedaliera VillaSofia-Cervello (PA), 79 al Arnas Civico (PA) e 29 al Policlinico di Palermo. Complessivamente il concorso del bacino occidentale mette a bando 955 unità.

Nel bacino della Sicilia Orientale, invece, sono stati previsti 391 infermieri che saranno ripartiti secondo quanto segue: 118 posti all’Asp di Catania, 32 posti all’Asp di Enna, 34 all’Asp di Messina, 97 all’Asp di Ragusa, 24 posti all’Asp di Siracusa, all’Azienda ospedaliera Cannizzaro (CT) 24 posti, 36 all’Azienda ospedaliera Papardo (ME), 13 posti al Policlinico di Messina e 19 posti all’IRCSS Bonino Pulejo (ME).

Sono 227 gli operatori socio sanitari previsti nel bacino orientale, ecco la ripartizione per aziende: 76 all’Asp di Catania, 29 all’Asp di Enna, 42 posti all’Asp di Ragusa, all’Azienda Cannizzaro (CT) 15 posti, al Policlinico di Messina 15 posti e 50 posti all’IRCSS Bonino Pulejo (ME). Complessivamente il concorso del bacino orientale mette a bando 618 unità.

Tutto questo è stato possibile dopo la conclusione del percorso di analisi del fabbisogno e di definizione delle piante organiche e prima ancora dalla definizione della rete ospedaliera siciliana percorso che ha consentito di arrivare oggi ai bandi e presto alle assunzioni

In realtà non sono le primissime assunzioni. Nell’ambito dell’apertura del nuovo ospedale San Marco di Catania, recentemente sono state già ultimate le procedure indette dall’Azienda Policlinico Vittorio Emanuele per 110 infermieri, alcuni dei quali hanno già preso servizio, mentre entro il 1 ottobre prossimo saranno immesse in servizio le altre professionalità reclutate

Un risultato importante che ieri pomeriggio il Presidente della Regione ha voluto sottolineare con un video sui social che spiega il percorso e l’importanza di tutto questo