Un gruppo di volontari armati di rastrello per ripulire la spiaggia di Mondello da un’enorme quantità di polistirolo riversata sull’arenile.

Il materiale proviene dalla rottura del frangiflutti, posto a pochi metri dalla spiaggia, il cui interno è costituito da polistirolo che funge da base galleggiante. La spaccatura ha riversato in mare grossi pezzi di polistirolo trascinati sull’arenile dalla mareggiata. Dello smantellamento del pontile, nei giorni scorsi, si stava occupando una ditta che però ha dovuto interrompere le operazioni per via del maltempo.

A lanciare l’allarme sono stati i volontari stessi che in un post sulla pagina Facebook “Mondello merita di più” hanno documentato lo scenario che si è presentato quest’oggi, 8 ottobre, davanti ai loro occhi: cumuli di polistirolo sbriciolati su tutto l’arenile.

“La spiaggia di Mondello è invasa dal polistirolo, proveniente dalla rottura del pontile galleggiante privato ormeggiato davanti al porto. Spaccato a metà. L’interno incredibilmente fatto di polistirolo che il mare ed il vento hanno portato sulla sabbia.

Intervenire è difficile, ci vogliono mezzi meccanici adeguati, per setacciare la sabbia. Pare che una ditta che si attiverà domani, quando la sabbia sarà più asciutta. Il mare ancora troppo mosso non consente di intervenire per rimuovere la banchina, dicono.”

Sempre dalla pagina Facebook arriva l’appello a tutti i cittadini. “Servono urgentemente volontari per ripulire la spiaggia dal polistirolo sfarinato ed a pezzi che l’ha invasa con la mareggiata!. Autorità al corrente ma serve azione subito e tutti possiamo dare una mano! Servono rastrelli fitti (come quelli per le foglie), retini (come quelli da piscina) e gente di buona volontà”