Tre generazioni di campioni del Palermo, tre vite che si intrecciano a dispetto del tempo che le separa e che raccontano insieme tre facce di una stessa passione, la fede rosanero. È questa la chiave del nuovo video prodotto dal Palermo con la regia di Riccardo Lupo, che in occasione della Notte dei Campioni del 26 agosto con le leggende rosanero allo Stadio Barbera ha raccolto i ritratti di Vito Chimenti, Luca Toni e Giovanni Ricciardo. Tre attaccanti che portano con sé altrettanti scenari apparentemente lontani nel tempo e nella concezione stessa del calcio, così mutevole nel corso degli anni.

Solo una cosa, nel tempo, rimane a cementare la fede nella squadra: l’amore incondizionato dei suoi tifosi che generazione dopo generazione rinnovano l’appartenenza come un patto di famiglia. I giocatori passano, i presidenti passano, ma l’amore per la maglia è “ancora qui”: nella commozione di Chimenti che ricorda il gol glorioso con la sua “bicicletta” contro il Napoli nel ’77, ma anche nella rievocazione della promozione in serie A con Luca Toni nel 2004, e infine con il sogno ancora tutto da scrivere ma già cominciato di Giovanni Ricciardo, il bomber della rinascita.
Un viaggio nel tempo, dunque, per legare ancora una volta “radici e ali” all’inizio di un nuovo percorso.

 

 

Intanto il Corpo Consolare di Palermo intende sostenere la nuova squadra del Palermo con un’iniziativa dal forte valore sociale per la città, rivolta soprattutto ai più giovani e ai bambini e ragazzi meno fortunati.

Per queste ragioni, il Corpo Consolare ha acquistato venti abbonamenti per minorenni e due abbonamenti ordinari (che serviranno per gli accompagnatori) per la partite casalinghe dei rosanero, che saranno offerti, secondo turnazioni o segnalazioni, agli studenti delle scuole elementari e medie cittadine, ad associazioni per bambini con particolari esigenze, ad associazioni che assistono bambini stranieri, ai ragazzi di associazioni sportive, ai bambini di case famiglia e a tutte quelle realtà che si occupano di minori.

L’iniziativa mira a sostenere il Palermo Calcio, che da quest’anno inizia un nuovo percorso, e dà la possibilità di far assistere i bambini allo spettacolo sportivo di una partita di calcio, che può essere anche un importante occasione per avvicinarsi a uno sport che possa infondere valori e respinga la violenza fisica, verbale e razziale.

“Il Corpo consolare – sottolinea il console onorario della Polonia Davide Farina, che ha proposto questa iniziativa – ha deliberato il sostegno alla nuova squadra del Palermo Calcio, seguendo soprattutto la linea tracciata dall’Amministrazione comunale di Palermo nella persona del sindaco Leoluca Orlando, che ha scelto la nuova società quale affidataria dello Stadio Comunale e del titolo sportivo. Tale iniziativa è quindi da ascriversi alla vicinanza che il Corpo Consolare di Palermo ha sempre espresso e continua ad esprimere al sindaco e alla sua Amministrazione, ma anche alla nuova società rosanero, auspicando che al più presto il Palermo possa tornare fra le grandi del calcio italiano”.