Nessun deputato della Lega all’incontro organizzato dalla Presidenza della Regione sulla crisi delle ex province. Non per mancanza di interesse all’argomento ma perchè nessuno degli eletti è stato inviatato.

Lo denuncia il parlamentare nisseno Alessandro Pagano che ci tiene a precisare che ciò è avvenuto”per il semplice fatto che non è mai giunto alcun invito o convocazione che dir si voglia”.

“Abbiamo letto che all’incontro hanno partecipato esponenti del Governo regionale, Anci, parti sociali e deputati nazionali di tutti gli schieramenti politici. Di tutti gli schieramenti tranne che della Lega e per un semplice fatto: perché nessuno ci ha invitato. Per quanto mi riguarda non ho ricevuto né email, né, come buona prassi vuole, telefonate. Non potendo e non volendo pensare che ci sia stata una volontà politica nel non invitare espressamente gli esponenti politici del partito di Matteo Salvini, non possiamo nemmeno immaginare che la cosa sia stata semplicemente dimenticata o gestita male”.

“Insomma in un caso o nell’altro la gaffe è stata grave. Sul tema fra l’altro esiste una sensibilità assoluta da parte del nostro partito che crede molto sul ruolo delle ex province come cinghia di trasmissione con il territorio inter-comunale e sulla necessità di riformare se non cancellare, le pessime leggi emanate in materia dai precedenti governi nazionali di sinistra e che tanto male hanno fatto ai territori.”