Sversamento sospetto nel mare prospiciente l’area industriale di Termini Imerese (Pa). Un video amatoriale mostra alcuni liquami scuri che fuoriescono da un canale di scolo e si riversano a mare creando anche una strana schiuma sul pelo dell’acqua.

È Giuseppe Purpi che ha registrato il 10 gennaio con il suo smartphone queste immagini che riprendono il preoccupante sversamento a mare di liquido che per colore e odore fa pensare verosimilmente al percolato “giovane”. Una delle ipotesi, ma se ne avanzano anche altre, è che i liquami possano provenire da uno degli impianti industriali presenti nell’area ma al momento è impossibile conoscere l’esatta provenienza.

“La puzza è paurosa e nauseante – denuncia Purpi, uno degli artisti che ha anche realizzato alcuni murales a Termini Imerese -. Ho allertato la capitaneria che ha già fatto i prelievi per conto di Arpa. Spero che vengano fatte le dovute indagini anche perché inquinando il mare tutto questo liquido pieno di metalli pesanti e nocivi può entrare nella catena alimentare in quanto vengono pescati in questa zona molti pesci, seppie e altre specie dai pescherecci che operano in quest’area”. Nel mare antistante la zona industriale termitana non di rado si vedono barche di piccoli pescatori.

In seguito allo sversamento, è stata immediatamente allertata la Capitaneria di Porto di Termini Imerese per presentare una denuncia formale. I militari hanno provveduto a prelevare dei campioni di liquido i quali sono stati inviati anche all’Arpa. Quello che preoccupa è che questo sversamento sembra sia in corso già da parecchi giorni. Un primo video era stato girato venerdì 10 gennaio, l’altro, che testimonia come lo sversamento sia ancora in atto, è stato girato ieri nello stesso punto da cui fuoriescono i nauseabondi liquami.