• Un 52enne era stato sorpreso da forti capogiri, conati e vomito, presumibilmente per colpo di calore
  • Si trovava sotto il santuario della Madonna dell’Alto, a circa 1.700 metri di altitudine
  • Sono stati i suoi compagni di viaggio a dare l’allarme allertando i soccorsi

Un uomo di 52 anni è stato colto da malore mentre si trovava sulle Madonie ed è stato soccorso dagli uomini del soccorso alpino e speleologico siciliano e dell’82° Csar dell’aeronautica militare.

Un colpo di calore la possibile causa del malore

Poco dopo le 13 la centrale operativa del corpo forestale ha segnalato che il 52enne di Castellana Sicula era stato colto da forti capogiri, spossatezza e conati di vomito, verosimilmente per un colpo di calore, mentre era con alcuni compaesani sotto il santuario di Madonna dell’Alto, a circa 1.700 metri di altitudine e in una zona particolarmente impervia.

L’allarme dei suoi compagni

A lanciare l’allarme tramite cellulare sono stati i suoi compagni. In pochi minuti dalle Petralie è partita una squadra di tecnici del soccorso alpino che ha raggiunto a piedi l’uomo e lo ha stabilizzato, in attesa che intervenisse l’elicottero dell’aeronautica militare decollato dall’aeroporto di Birgi.

L’uomo è all’ospedale di Petralia Sottana

Il velivolo, un HH 139, ha fatto tappa all’aeroporto di Boccadifalco per imbarcare due tecnici di elisoccorso del Sass e li ha sbarcati a poche decine di metri dall’infortunato, che è stato imbracato col triangolo di evacuazione e issato a bordo con il verricello. L’uomo è stato poi sbarcato nella piazzola dell’ospedale di Petralia Sottana dove lo attendeva il personale del 118 con un’ambulanza.

Salvataggio di un pastore nella valle dell’Alcantara

Un intervento analogo dei carabinieri si è verificato nella Valle dell’Alcantara quando ieri (6 luglio) un anziano pastore colto da malore si era smarrito nei boschi. Gli uomini dell’arma con il supporto di un elicottero del 12° nucleo Elicotteri di Catania hanno soccorso l’anziano che non era rientrato il giorno prima a casa. I familiari vedendo rientrare il solo gregge, hanno allertato i militari.

È stata così organizzata una vasta battuta nel territorio dell’Alcantara. Quando si iniziava a temere il peggio, il malcapitato è stato individuato in una scarpata dove era precipitato. Dopo aver avuto un malore. L’anziano si trovava in precarie condizioni di salute ed in evidente stato confusionale. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che lo hanno portato all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina.