Renato Costa, commissario per l’emergenza Covid-19 a Palermo, in collegamento dalla Fiera del Mediterraneo con Casa Minutella, a proposito della campagna di vaccinazione, ha affermato: «La gente ha capito una cosa importante e la notiamo mano a mano che l’età di chi si presenta si abbassa: l’unico modo per tornare alla normalità, che è ancora lontana, è essere immuni e, per esserlo, bisogna vaccinarsi».

«La gente deve avere fiducia nel sistema – ha proseguito Costa – che è collaudato e ha tanti filtri: se un vaccino è destinato alla popolazione, allora bisogna stare certi sulla sua sicurezza. Inoltre, tutte le persone positive dopo il vaccino non hanno sviluppato la malattia. Noi, infatti, abbiamo bisogno di non fare morire le persone, di non farle ammalare gravemente e questo lo otteniamo già con la somministrazione di una sola dose. Proprio com’è avvenuto in Inghilterra, dove i morti si sono azzerati e gli ospedali svuotati».

Costa ha poi annunciato che sono giunte 8mila dosi del vaccino di Moderna «ma sono sufficienti per le secondi dosi e per poco altro. Domani mattina, però, dovrebbero arrivare quantità importanti di Pfizer». Costa ha anche detto che «stiamo cercando di risolvere il problema delle vaccinazioni a domicilio e molte nostre squadre sono in azione».

Perché un medico di famiglia non vaccina gli over 80 che non possono allontanarsi da casa? «Il medico di famiglia può farlo. Quindi, se ciò non avviene, è un problema in termini di informazione. Se un medico di famiglia passa dalla Fiera, gli diamo tutti i vaccini che vuole». Infine, forse anche nel prossimo fine settimana ci sarà un open day per i vaccini.