Mistero sulla morte di Angelo Onorato, l’imprenditore e politico marito dell’europarlamentare Dc Francesca Donato

Il sospetto terribile è quello che sia stato un drammatico omicidio ma di certezze non c’è nemmeno l’ombra. Gli inquirenti, nonostante l’apparente assurdità non escludono neanche la pista del suicidio. L’unica cosa certa è che questeo sabato è stato tragico nella ‘Palermo Bene’ per la misteriosa morte di Angelo Onorato, 55 anni, architetto e imprenditore molto noto in città oltre che titolare di un altrettanto noto negozio che va sotto il marchio CASA. Ma nota è anche sua moglie. entrambi hanno avuto ed hanno ruoli in politica. A trovarlo morto è stata proprio la moglie, Francesca Donato europarlamentare e Vice presidente della Democrazia Cristiana Nuova oltre a commissario del partito in Sardegna.

L’imprenditore trovato morto nella sua auto

Onorato è  stato trovato cadavere dopo ore di ricerche fatte da madre e figlia.Era nella sua auto, una range Rover, parcheggiata lungo una stradina laterale della via Ugo La Malfa, nella zona industriale e commerciale a Nord di Palermo. Una strada che costeggia la circonvallazione. L’uomo aveva una fascetta di plastica al collo circostanza che infittisce il mistero sulle cause della morte che dovrebbe essere sopravvenuta per strangolamento. una modalità che rende difficile pensare al suicidio anche se gli inquirenti continuano a non escluderlo

L’imprenditore era uscito di casa questa mattina per recarsi proprio nella zona industriale di via Ugo La Malfa dove aveva un appuntamento. Da quell’incontro, però, non è  tornato. La moglie non aveva più sue notizie dalle 11. Avrebbe provato più volte a rintracciarlo ma Onorato non rispondeva al telefono. Così sono iniziate le ricerche da parte dei parenti che hanno rintracciato anche i segnali Gps dell’auto e del telefono e sono riusciti a risalire al luogo dove, poi, hanno rinvenuto l’imprenditore ormai privo di vita.

Il racconto del ritrovamento

Urla di disperazione al momento del ritrovamento, come racconta un testimone. “Attorno alle 15 e un quarto nei pressi della Range Rover ho visto due donne che urlavano accanto allo sportello aperto dell’auto e mi sono avvicinato” ha raccontato un testimone “All’inizio sembrava che chiedessero aiuto, che ci fosse bisogno di soccorsi come se una persona stesse male – racconta il passante – e ci siamo avvicinati per dare aiuto. Poi abbiamo visto la persona ferma e abbiamo capito. Sul petto aveva del sangue e al collo una fascetta. La signora urlava, era disperata”.

Le indagini e le reazioni

Gli inquirenti non escludono nessuna pista e stanno cercando di ricostruire l’accaduto.
Sconforto e sconcerto sia nel mondo imprenditoriale che in quello politico per una morte improvvisa e misteriosa quale che ne sia stata la causa.

“La notizia della morte di Angelo Onorato, marito della collega Francesca Donato, mi sconvolge” dice Annalisa Tardino europarlamentare anche lei ed ex collega di partito di Francesca Donato che era stata eletta nella Lega prima di passare alla dc nuova. ” Esprimo il mio più sentito cordoglio e la nostra vicinanza a Francesca, ai figli e ai familiari tutti, colpiti da questa tragedia”.

Sul luogo del ritrovamento del corpo sono arrivati anche l’assessore regionale  Nuccia Albano visibilmente commossa e l’assessore comunale Giuliano Forzinetti entrambi esponenti del partito Dc Nuova di Totò Cuffaro e il consigliere comunale Dario Allegra.

L’imprenditore e la politica

 

Dopo avere seguito la moglie, Francesca Donato, nella campagna elettorale di cinque anni fa per le europee, poi eletta a Bruxelles come indipendente nella Lega, l’imprenditore Angelo Onorato, due anni fa aveva tentato personalmente l’avventura politica candidandosi alle regionali in Sicilia proprio con la Dc Nuova di Totò Cuffaro, ottenendo 846 voti e risultando undicesimo tra i sedici in lista.

Fallito l’ingresso all’Assemblea siciliana, Onorato aveva ripreso la sua attività di imprenditore nel settore edile e aveva rinnovato da poco il negozio ‘Casa’, di cui è titolare, in viale Strasburgo. Lascia, oltre la moglie, due figli, Salvatore di 25 anni e Carolina, 21 anni.